navighiamo
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Piede o asse ???

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Dom 28 Set 2008 - 12:11

@ Man io non ho mai provato la differenza reale tra linea d'asse e piedi, ma sono portato anche un po a pensare che potrebbe cambiare da barca a barca.
Però di sicuro come si può ormeggiare con l'elica di prua dubito si possa fare con qualunque motorizzazione, tranne forse con gli IPS.
Ho visto ormeggiare all'inglese una barca di 8m. in 8m. esatti di spazio in un'attimo e senza nemmeno lontanamente toccare da nessuna parte.
E' bastato andare con la poppa verso il punto estremo dell'ormeggio e poi con l'elica di prua girare la barca verso la banchina, per dirne una.
Per me è un'accessorio importantissimo e che ti toglie immediatamente d'impaccio in un sacco di situazioni in cui senza ci sarebbe da lavorare un bel po.
Poi linea d'asse i piedi, per quanto riguarda i costi in nautica si sa, se non è zuppa e pan bagnato, dove vi è gusto non vi è perdenza Very Happy
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Dom 28 Set 2008 - 12:41

raffo ha scritto:Sento dei perzzi di manutenzione che mi fanno rabbrividire.
Io quest'anno ho speso per rimessaggio motori (olio, filtri, cartucce racor e filtri aria) e piedi con zinchi e cuffie € 1400,00.

Ti e' andata bene ... siamo in sicilia ... chiedi a Lupo cosa gli costava la stessa manutenzione sul Formula !!!!
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da nautius il Dom 28 Set 2008 - 12:44

confermo che anche sul ferretti le manovre come dicevo sono MOLTO piu' agevoli che con i piedi.... e con le manette normalissime..... anche se essendo sdoppiate cioe' 4 invece che 2 PER ME sono il TOP DEI TOP..... ovviamente escludendo le elettroniche.. che metterei ... pero' MOLTO meno volentieri adesso che ho provato le manette del ferraglietti.... rispetto alle monoleve che ho sempre adoperato.. sono morbidissime... precisissime... e non sento l'esigenza di altro....

Per l'elica di prua... daccordissimo...... anche se io ho visto e vedo SEMPRE PIU' SPESSO.. che sono molti ad averla e a non saperla usare...... se la usi a sproposito fai MOLTO peggio che a non averla.... senza contare che molti non capiscono che devi usarla a colpetti e la attivano continuamente per minuti interi..... rovinando l'impianto elettrico e le batterie delle barche.......

per me e' indispensabile sopra i 15 metri.. o su un l.a. monomotore.... negli altri casi e' un buco in carena,manutenzione,spesa di acquisto e aumento di complessita' nella manovra inutile..... ricordiamo che noi diportisti non siamo in barca tutto l'anno... e che ogni cosa in piu' che devi usare soprattutto in spazi ristretti,pretende assuefazione ed esperienza di uso.... e che dopo un inverno fermo siamo sempre arruginiti.... per cui con l'elica di prua.... NON E' DETTO .. che invece che servire a non fare danni... ne sia CONCAUSA.... e osservando un'oretta le "evoluzioni" a palmizana questa estate.. che e' un porto particolare e stretto in croazia..... mi sono ANCORA PIU' CONVINTO di questa mia teoria!!

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonami amico mio, ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
nautius
nautius
Admin
Admin

Maschio
Numero di messaggi : 16568
Età : 54
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Jeanneau Prestige 46
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Dom 28 Set 2008 - 19:31

Io ho avuto sia il piede sia l'asse.
Confermo anche io che la linea d'asse consuma di piu' ma ha meno manutenzione.
Peraltro il comportamento in mare non è paragonabile...la linea d'asse è sicuramente superiore soprattutto nelle manovre ( anche la AZ gira su se stessa con una facilita' impressionante ) e con il mare formato....il paragone automobilistico è un po' con la trazione posteriore Vs. anteriore...
Certo che quando pigli una cima con forza ci vuole il sub...con il piede invece...
Io invece starei lontano dal V - drive che mi hanno detto incidere sui consumi e sulle manutenzioni...
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Dom 28 Set 2008 - 19:36

nautius ha scritto:confermo che anche sul ferretti le manovre come dicevo sono MOLTO piu' agevoli che con i piedi.... e con le manette normalissime..... anche se essendo sdoppiate cioe' 4 invece che 2 PER ME sono il TOP DEI TOP..... ovviamente escludendo le elettroniche.. che metterei ... pero' MOLTO meno volentieri adesso che ho provato le manette del ferraglietti.... rispetto alle monoleve che ho sempre adoperato.. sono morbidissime... precisissime... e non sento l'esigenza di altro....

Per l'elica di prua... daccordissimo...... anche se io ho visto e vedo SEMPRE PIU' SPESSO.. che sono molti ad averla e a non saperla usare...... se la usi a sproposito fai MOLTO peggio che a non averla.... senza contare che molti non capiscono che devi usarla a colpetti e la attivano continuamente per minuti interi..... rovinando l'impianto elettrico e le batterie delle barche.......

per me e' indispensabile sopra i 15 metri.. o su un l.a. monomotore.... negli altri casi e' un buco in carena,manutenzione,spesa di acquisto e aumento di complessita' nella manovra inutile..... ricordiamo che noi diportisti non siamo in barca tutto l'anno... e che ogni cosa in piu' che devi usare soprattutto in spazi ristretti,pretende assuefazione ed esperienza di uso.... e che dopo un inverno fermo siamo sempre arruginiti.... per cui con l'elica di prua.... NON E' DETTO .. che invece che servire a non fare danni... ne sia CONCAUSA.... e osservando un'oretta le "evoluzioni" a palmizana questa estate.. che e' un porto particolare e stretto in croazia..... mi sono ANCORA PIU' CONVINTO di questa mia teoria!!

Mi permetto di dissentire...l'elica di prua soprattutto su un fly credo sia davvero utile per contrastare i colpi di vento mentre ormeggi e soprattutto se sei completamente da solo a far la manovra.... infatti ci sto facendo un pensierino...
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Dom 28 Set 2008 - 20:44

ventodiprua ha scritto:
nautius ha scritto:
per me e' indispensabile sopra i 15 metri.. o su un l.a. monomotore.... negli altri casi e' un buco in carena,manutenzione,spesa di acquisto e aumento di complessita' nella manovra inutile..... ricordiamo che noi diportisti non siamo in barca tutto l'anno... e che ogni cosa in piu' che devi usare soprattutto in spazi ristretti,pretende assuefazione ed esperienza di uso.... e che dopo un inverno fermo siamo sempre arruginiti.... per cui con l'elica di prua.... NON E' DETTO .. che invece che servire a non fare danni... ne sia CONCAUSA.... e osservando un'oretta le "evoluzioni" a palmizana questa estate.. che e' un porto particolare e stretto in croazia..... mi sono ANCORA PIU' CONVINTO di questa mia teoria!!

Mi permetto di dissentire...l'elica di prua soprattutto su un fly credo sia davvero utile per contrastare i colpi di vento mentre ormeggi e soprattutto se sei completamente da solo a far la manovra.... infatti ci sto facendo un pensierino...

Anch'io penso, anche per esperienza, che l'elica di prua sia comunque utile su ogni barca e che sia quasi indispensabile su barche che hanno una notevole superficie esposta al vento.
Come tutte le cose, una volta che c'è ci va presa un po' la mano e va usata bene (a colpetti ovviamente, altrimenti fondi qualcosa.....), ma penso che sia un validissimo ausilio se c'è vento o se si "sbaglia" una manovra.

Come tutte le cose, se ne può fare a meno, ma quando la metti poi pensi "ma come facevo prima?" Very Happy
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da nautius il Dom 28 Set 2008 - 21:04

che sia utile l'elica di prua non lo metto in dubbio.... e' un ausilio che SE SAI USARLO serve veramente... io con il mio ... nonostante sia alto circa 4 metri indi non certo dei piu' bassi... ed ha una notevole superficie esposta... ho ormeggiato senza alcun problema con venti anche corposi.... certo se non si sanno i rudimenti possono succedere casini... ma basta , per fare un esempio, mostrare sempre la poppa al vento.. e con il peso dei miei motori e della barca prima di spostarla e che il vento la muova ho gia' fatto a tempo ad ormeggiare.....

Non nego che era in preventivo dopo avere provato la barca.... ma adesso sono sicuro.. che sulla mia serve a gran poco...

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonami amico mio, ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
nautius
nautius
Admin
Admin

Maschio
Numero di messaggi : 16568
Età : 54
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Jeanneau Prestige 46
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da grande blu il Lun 29 Set 2008 - 9:21

Interessante..... Grazie a tutti
grande blu
grande blu
imboscato
imboscato

Numero di messaggi : 792
Data d'iscrizione : 23.11.07

Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Franz-One il Lun 29 Set 2008 - 18:11

nautius ha scritto:Per l'elica di prua... daccordissimo...... anche se io ho visto e vedo SEMPRE PIU' SPESSO.. che sono molti ad averla e a non saperla usare...... se la usi a sproposito fai MOLTO peggio che a non averla.... senza contare che molti non capiscono che devi usarla a colpetti e la attivano continuamente per minuti interi..... rovinando l'impianto elettrico e le batterie delle barche.......

Anche peggio.... non so se ricordate il mio vecchio post sulla barca incendiata a Peschiera (con foto di quel che restava della carena - il resto non c'era più) ed era stata causata dall'uso continuativo ed eccessivo dell'elica di prua da un "comandante" incompetente e pericoloso (ogni volta che manovrava in porto i vicini erano terrorizzati..... )
Vero è che il motorino non aveva un interruttore magnetotermico (si chiamano così?) che interrompeva il circuito in caso di surriscaldamento ed uso eccessivo.

Al di là di questo uso scorretto e delle eventuali carenze tecniche nell'installazione, però, la ritengo molto utile su molte tipologie di barche, non solo grosse oltre 15 mt.

Nautius a quel che credo il Ferraglietti è una barca "tosta" come le facevano una volta, e anche se è un fly con una superfice esposta al vento decisamente maggiore, è pesante e larga, quindi probabilmente meno soggetta allo scarroccio dovuto al vento laterale.
Le barche di oggi le fanno con tecnologie atte a ridurre il peso (e quindi ridurre i consumi e aumentare le prestazioni e probabilmente montare motorizzazioni meno pesanti e costose) e sono quindi maggiormente soggette allo scaroccio.

Va quindi valutata, a mio modesto parere, la singola barca per decidere se necessita dell'elica di prua.
Magari provandola, se possibile, (con e) senza elica di prua prima di decidere occhiolino


p.s. Nel decidere se installarla va anche valutata l'esperienza e la capacità di manovrare del comandante! Uno alle prime armi potrebbe trarsi d'impaccio facilmente con l'ausilio dell'elica di prua.
Franz-One
Franz-One
fancazzista reale
fancazzista reale

Maschio
Numero di messaggi : 3088
Età : 60
Localizzazione : Verona
Barca e motori : Sunseeker Manhattan 65 - IPS 1200
Porto/Marina : Lignano
Data d'iscrizione : 09.10.07

Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da nautius il Lun 29 Set 2008 - 18:45

Franz-One ha scritto:
Nautius a quel che credo il Ferraglietti è una barca "tosta" come le facevano una volta, e anche se è un fly con una superfice esposta al vento decisamente maggiore, è pesante e larga, quindi probabilmente meno soggetta allo scarroccio dovuto al vento laterale.
Le barche di oggi le fanno con tecnologie atte a ridurre il peso (e quindi ridurre i consumi e aumentare le prestazioni e probabilmente montare motorizzazioni meno pesanti e costose) e sono quindi maggiormente soggette allo scaroccio.

Va quindi valutata, a mio modesto parere, la singola barca per decidere se necessita dell'elica di prua.
Magari provandola, se possibile, (con e) senza elica di prua prima di decidere occhiolino



si esatto franz.. e' proprio quello che ho detto... difatti SPECIFICAVO che PER LA MIA DOPO AVERLA PROVATA ho deciso che non serve e non la metto...

sono convinto che invece in molti altri casi e' un valido aiuto A PATTO di saperla usare... purtroppo mi sono reso conto che per molti e' piu' una complicazione ed una cosa che crea casino che non un aiuto.. ma se impari ad usarla... ed hai una barca che la richiede e' indispensabile.....

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonami amico mio, ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
nautius
nautius
Admin
Admin

Maschio
Numero di messaggi : 16568
Età : 54
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Jeanneau Prestige 46
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da grande blu il Lun 29 Set 2008 - 20:09

L'ho messa perchè mi avevano detto che senno la barca era invendibile. Nonostante l'altissima considerazione che ho delle mie capacità in manovra, quando entro negli strettissimi spazi di alcuni buferosi porti della Corsica Sono molto contento di averla.

Una volta però (sempre nei buferosi porti corsi) arriva una barca pilotata da una signora ultracinquantenne. Fa la manovra, giusto di fianco a me, in condizioni davvero disagevoli (solita bufera e spazi ristretti). All'improvviso guasto critico (ho capito solo dopo, la signora, che era molto brava ha capito subito). Il comando dell'elica di prua si blocca con l'elica in moto. L'unico modo per spegerla era spegnere un motore della barca. Fortunatamente la signora era sorprendentemente brava ed ha completato bene l'ormeggio cheers


Ultima modifica di grande blu il Lun 29 Set 2008 - 20:13, modificato 1 volta
grande blu
grande blu
imboscato
imboscato

Numero di messaggi : 792
Data d'iscrizione : 23.11.07

Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Mer 1 Ott 2008 - 18:04

grande blu ha scritto:L'ho messa perchè mi avevano detto che senno la barca era invendibile. Nonostante l'altissima considerazione che ho delle mie capacità in manovra, quando entro negli strettissimi spazi di alcuni buferosi porti della Corsica Sono molto contento di averla.

Una volta però (sempre nei buferosi porti corsi) arriva una barca pilotata da una signora ultracinquantenne. Fa la manovra, giusto di fianco a me, in condizioni davvero disagevoli (solita bufera e spazi ristretti). All'improvviso guasto critico (ho capito solo dopo, la signora, che era molto brava ha capito subito). Il comando dell'elica di prua si blocca con l'elica in moto. L'unico modo per spegerla era spegnere un motore della barca. Fortunatamente la signora era sorprendentemente brava ed ha completato bene l'ormeggio cheers

Se aveva la linea d'asse con un motore solo non manovri neanche se sei wonder woman pero'...
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da grande blu il Mer 1 Ott 2008 - 19:03

Infatti... ogni tanto accendeva il secondo motore per qualche istante, pur tenendo conto che partiva anche l'indesiderata elica di prua. Poi lo rispegneva.... E' stata una vera wonderwoman (anche se a dire il vero era, esteticamente parlando, bruttarella)
grande blu
grande blu
imboscato
imboscato

Numero di messaggi : 792
Data d'iscrizione : 23.11.07

Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Mer 1 Ott 2008 - 20:55

ventodiprua ha scritto:

Se aveva la linea d'asse con un motore solo non manovri neanche se sei wonder woman pero'...

Allora tutti i velisti, quando manovrano in porto sono dei mostri?

No perchè in effetti l'unica volta che ho ormeggiato in vita mia, l'ho fatto con una vela di 11 Mt monomotore linea d'asse, in spazi angusti e vento mostruoso e non mi è parso così agevole!
Da lì, mi sono un pò rattristato, ma mi pare di capire non essere così facile!

Plauso ai velisti!

Nautius Piede o asse ??? - Pagina 4 36762 (ti anticipo)
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Gio 9 Ott 2008 - 20:13

hahaha!!: Very Happy:D:D

Con una vela o con un monomotore linea d'asse l'unica arma è l'abbrivio, per cui l'unica manovra è quella di affrontare tutta la strada tra le banchine per entrare al posto a retromarcia. E bisogna anche entrare piuttosto decisi, direi 2-3 nodi, a seconda del vento quanto ti fa scarrocciare.
C'era un amico che pretendeva di fare la manovra come col motoscafo e immancabilmente finiva sui musi delle barche, sospinto dal vento.
Mentre a marcia avanti un minimo di direzionalità la conserva, a marcia indietro il timone non ha effetto se non c'è un minimo di abbrivio, il tutto peggiorato dal moto evolutivo dell'elica, elica destrorsa sposta verso destra la poppa a marcia avanti e a sinistra a marcia indietro.
Per me l'elica di prua è un ausilio che è meglio avere che non avere. Ovvio, se devo spendere 10.000€ per metterla, me ne frego, ma è una comodità non indifferente. Parola di proprietario di monomotore!
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Gio 9 Ott 2008 - 22:34

mcimichell ha scritto:hahaha!!: Very Happy:D:D

Con una vela o con un monomotore linea d'asse l'unica arma è l'abbrivio, per cui l'unica manovra è quella di affrontare tutta la strada tra le banchine per entrare al posto a retromarcia. E bisogna anche entrare piuttosto decisi, direi 2-3 nodi, a seconda del vento quanto ti fa scarrocciare.

Mentre a marcia avanti un minimo di direzionalità la conserva, a marcia indietro il timone non ha effetto se non c'è un minimo di abbrivio, il tutto peggiorato dal moto evolutivo dell'elica, elica destrorsa sposta verso destra la poppa a marcia avanti e a sinistra


.......................decisamente NO....!!

una vela io te la faccio girare su se stessa per 360º senza spostarmi dal centro esatto per piu di 1 mt....e questo .....GRAZIE ....al moto evolutivo dell'elica combinato all'azione del timone. Se ci pensi vedrai che é un vantaggio enorme (una specie di elica di prua) e non uno svantaggio....
certo bisogna saperlo fare.
Nelle acque ristrette dei canali di una marina non puoi certo andare a 2 o 3 nodi per cui scordati l'abbrivio e governare di timone a meno ché non entri di prua, e anche cosí, per una che accerti tre le canni per cui é indispensabile saper como manovrare la barca senza abbrivio.
Se poi vuoi entrare di poppa l'effetto evolutivo é l'unico mezzo che puoi usare a tuo favore e che ti permette compiere la manovra perfettamente.............naturalmente parliamo di un solo motore e linea asse.
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Gio 9 Ott 2008 - 23:05

No cosa, scusa?
Io ti sto riportando le manovre fatte da amici miei velisti (non giovanetti, hanno 60-65 anni con anni ed anni di anzianità al timone) con il loro 33 piedi, tanto che alle volte gli ho fatto qualche battuta la giustificazione era proprio che se non entravano così di carriera il vento li spingeva fuori.
Si parla di una decina-quindicina di nodi di traverso, non di brezzoline, ovviamente.
Io stavo seriamente pensando di installare l'elica di prua sul mio Bayliner, che anche la mia prua viene trasportata facilmente e non sempre è facile anticipare, ma vedremo... non è una spesuccia.
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Gio 9 Ott 2008 - 23:35

........a maggior ragione ...se c'é vento teso, la manovra va fatta "anticipando" lo spostamento dovuto al vento e correggendo a proposito la traiettoria,...e non cercando di vincere la resistenza del vento col motore e la velocitá, o entrando in retro....cosi facendo prima o poi finisci addosso a qualche barca.....in quanto all'uso e vantaggi del moto evolutivo...l'ho gia detto prima.
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Gio 9 Ott 2008 - 23:43

Meno male che navigo a motore Very Happy
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Gio 9 Ott 2008 - 23:50

Claude non ho mica capito!
Di prua sono riuscito ad entrare, mentre di poppa col cacchio, calcola che avevo 10 cm a destra e 10 a sinistra con vento a 25 Kt e un oceanis 331.
Nell'entare di poppa per poco non spatasciavo la murata destra contro le barche ormeggiate Shocked
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Gio 9 Ott 2008 - 23:55

Claude ha scritto:........a maggior ragione ...se c'é vento teso, la manovra va fatta "anticipando" lo spostamento dovuto al vento e correggendo a proposito la traiettoria,...e non cercando di vincere la resistenza del vento col motore e la velocitá, o entrando in retro....cosi facendo prima o poi finisci addosso a qualche barca.....in quanto all'uso e vantaggi del moto evolutivo...l'ho gia detto prima.
@Fletch, anche i velisti entrano a motore, è vietato ormeggiare a vela in qualsiasi porto!!! Very Happy:D:D

Ovvio che il moto evolutivo dell'elica ti aiuta solamente, l'ho detto nel primo mio post, ma ti permette di spostare la poppa facendo perno sulla deriva, in assenza di vento.
In presenza di vento bisogna anticipare e non perdere tempo, certo, ma se hai il giusto abbrivio la deriva evita lo scarroccio e riesci a mantenere la traiettoria.
Ma che te lo spiego a fare? Penso che alla fine diciamo la stessa cosa. Non credo che in presenza di una quindicina di nodi di vento al traverso tu entri prendendotela comoda a 1/2 nodo! Very Happy:D:D
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Ven 10 Ott 2008 - 0:15

mcimichell ha scritto:
Ma che te lo spiego a fare? Penso che alla fine diciamo la stessa cosa. Non credo che in presenza di una quindicina di nodi di vento al traverso tu entri prendendotela comoda a 1/2 nodo! Very Happy:D:D

...bhe SI .............15 - 20 nodi di vento al traverso si correggono facilmente con 2º di timone......l'importante é non fermarsi, NON é assolutamente importante andare veloce...é una illusione.
Quello che conta é avere chiaro cosa devi fare...e farlo. ripeto é fondamentale sapere come risponde la barca all'effetto evolutivo e in che misura ai vari giri di motore........se dai una brusca accellerata per non piu di 2 secondi e con il timona alla banda, vedrai che la barca non ha fatto in tempo ad avanzare ma SI ....ha spostato lateralmente un metro la poppa, se do marcia indietro con intensitá e per 1 o 2 secondi non avró avanzato, ma avró spostato la poppa per il lato opposto,......la combinazione di queste manovre ti permette fare QUASI quello che vuoi.Certo il vento non aiuta, ma chi va a vela DEVE saperlo sfruttare in tutte le sue possibilitá.
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Ven 10 Ott 2008 - 0:19

pispi ha scritto:Claude non ho mica capito!
Di prua sono riuscito ad entrare, mentre di poppa col cacchio, calcola che avevo 10 cm a destra e 10 a sinistra con vento a 25 Kt e un oceanis 331.
Nell'entare di poppa per poco non spatasciavo la murata destra contro le barche ormeggiate Shocked

Pispi...i miracoli a Lourdes

Se non hai spazio per le manovre e il vento tira...entri di prua e la giri domani....non é il caso di rischiare sempre.
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Ven 10 Ott 2008 - 0:43

[quote="mcimichell
@Fletch, anche i velisti entrano a motore, è vietato ormeggiare a vela in qualsiasi porto!!! Very Happy:D
Very Happy[/quote]
Ma io ho il piede poppiero, con un timone fatto a posta per funzionare esclusivamente una barca a motore, non ho una barca a vela e non la vogliol proprio ormeggiare in nessuna maniera Very Happy
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Ospite il Gio 23 Ott 2008 - 19:52

Scusate ma io con 15 / 20 nodi al traverso ( ??? ) non ci provo neanche e mi sparo di prua....
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

default Re: Piede o asse ???

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum