Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

default Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da Valentina il Mer 26 Lug 2017 - 19:43

Ehi capitani!pensavate fossimo affondati? E invece no, galleggiamo ancora, anche se con molti problemini. Volevo raccontarvi i miei primi giorni in barca, soprattutto l esperienza, che non dimentico, con la navigazione per riuscire a uscire dall Istria. Dunque...partiti da Bibione navighiamo alla volta di Umago...gran sbattimenti per le carte da presentare, prima dai cc di lignano che nn volevano farci il foglio perché la ns barca era a bibione (ma Bibione ci ha mandati a Lignano...insomma...) poi con la documentazione alla Capitaneria di Bibione, che chiude alle 14, ma a volte anche alle 13...siamo in Italia! Giusto per coronare la legge di Murphy...la mattina della partenza cerco di acquistare navionics anche sul iPad, comprato appositamente al posto del plotter, ma un disservizio mi tiene attaccata al servizio clienti due ore...così dobbiamo usare navionics scomodamente in un piccolo cellulare...dopo due giorni finalmente me lo attivano anche in iPad ...Cerchiamo la planata per affrontare più veloci il tratto di Adriatico ma il ns povero motore arriva a 95 gradi, così ritorniamo a 7 nodi, e dopo tre ore ci siamo. Umago, finalmente il primo gavitello, ce n erano molti liberi a dire il vero, e poche ore dopo arriva L omino della riscossione, solo 13 euro. Bagno e giro per la città, carina, una cena in riva al mare pessima ( non si può certo dire che si mangi bene ovunque in Croazia ) comunque tutto bello, si dorme bene, il bimbo è contento. Chiamiamo il mecca per la temperatura del motore e ci consiglia di andare con le maschere a vedere i piedi....colpo di scena, non potete immaginare la quantità di denti di cane formatasi nei piedi, una cosa mai vista, e secondo me...colpa di quel canale di cacca...li puliamo per bene, liberando le prese e speriamo in bene. Da Umago a Rovigno, che non avevo mai visto, bellissima cittadina...splendida davvero anche se siamo parecchio lontani dal centro, una camminata di 3/4 km ci fa anche bene. Dopo due giorni scendiamo e ripariamo a Veruda, baia di Soline. Cerchiamo un bel pezzo notizie sui gavitelli, è un signore di un piccolo porticciolo privato ci dice in triestino che li è una giungla, possiamo fare quel che vogliamo, forse qualcuno ci chiederà soldi, forse no, non si sa. Chiaramente verso sera, un signore anziano che vive con un cane due barche più in là arriva dicendoci che quel gavitello, proprio quello, è privato, suo personale.. e costa dieci euro. E va beh, per dieci euro, che sarà mai, paghiamo e amen. Temporeggiamo per ripartire, e qui abbiamo sbagliato. Tre giorni fa infatti, alle dieci guardiamo in meteo, chiediamo anche alla capitaneria di Pola e ci rimettiamo in marcia. Considerando le primissime armi, sicuramente qualcosa ci sfugge, ma appena fuori dalla baia inizia una fastidiosa onda che ci sbatte un poco, ma andiamo avanti 5/6 miglia, considerando che magari superata premantura, se proprio non ce n era potevamo risalire verso medulin e via. All'altezza di prematura, dove c è il faro, ci siamo letteralmente ca***** sotto. Le legnate che si è presa la barca...qualche stoviglia rotta, paura...ma sapete, non conoscendo, si pensa sempre che siamo noi in errore, e che sia regolare, ma il mio pericolosometro si alza ulteriormente quando vediamo L unica barca a motore arrivare poco lontano dal faro, e fare un bel dietro front. Siamo tornati indietro, il mio compagno non se L è sentita..non so se sbaglio i termini ma a parte le onde alte quasi due metri e ripide, non c'era verso di prenderle bene, poi ho letto nel portolano che in quel posto c è spesso un insidioso mare incrociato. Per la prima volta mal di mare...mi sono seduta, e ho pazientato fino al rientro in una delle baie di veruda, posto in marina e vaffanculo a premantura. Era da fare con un mare calmo, o quasi calmo, ma quel che ho visto non era nemmeno lontano parente. Siamo ancora qui, in attesa che il mare torni davvero bene, è arrivata un po' di Bora o jugo che dir si voglia, e se Veruda l altro giorno ci annoiava, adesso siamo contenti di esserci. Nel frattempo non manca il guasto.... dentro un cassettone nella cuccetta, 50 litri di acqua...e da ieri la ricerca del tubo rotto...acqua dolce. Con il caro Maurizio al telefono riesco a capire che senz'altro è acqua dolce e che arriva da un tubo dell autoclave, oggi dopo aver smontano mezza camera capiamo che in teoria è il tubo del bagno. Lo fissiamo domani mattina, e attendiamo che il mare siamo a meno uno per riprovare la traversata verso unjie....Ah...il giorno prima della partenza....si è rotto il frigo, ehehhe....alla faccia della sfiga, la barca è una bella esperienza, di pazienza, di osservazione, di contatto con la natura e il mare. Stiamo fantasticando per la prossima...un bel trowler (navetta) a qualche migliaio di euro più in là 😎😄😘😘😘
avatar
Valentina
lavoratore
lavoratore

Femminile
Numero di messaggi : 90
Localizzazione : Veneto
Barca e motori : open+mercury tf mercruiser 2X185
Data d'iscrizione : 12.03.17

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da nautius il Mer 26 Lug 2017 - 20:18

ben rivisti, mi chiedevo che fine aveste fatto.

Certamente quella barca va benedetta.. ma dopo avere pulito le prese a mare i motori hanno mantenuto temperature giuste? non lo hai specificato poi.

Avete fatto benissimo a tornare... il braccio di mare che stavate per incrociare e' il Quarnaro e a volte mette in pochi minuti in difficoltà anche le barche ben più grandi della vostra...e poi con tutti i problemi che avete e che riscontrate vi sconsiglio vivamente di affrontare mari che vi sottopongano a vibrazioni e botte... rischiate di rompere tutto... probabilmente la perdita all'auto clave e' dovuta alle botte prese.

Attenzione che bora e yugo sono 2 venti diversi... non vi confondete, rischiate di trovarvi un ridosso non ridossato.

La bora arriva da n/e  e identificandola nella tavola dei venti è un grecale... lo yugo arriva da s/w e sarebbe lo scirocco.

Ultimo consiglio, sperando che siano bene accetti non andate a Veruda in quella fogna di marina enorme e dedicata ai charter...fermatevi in quella più piccola di fronte.. si chiama Bunarina, costa la metà sono più cordiali, potete accedere al complesso della punta che annovera ristoranti e negozi dove non si mangia male anche se carucci.. ci sono spettacoli e la piscina che se nn prendi una sdraio fai il bagno e nessuno ti dice niente.. hai l'acquario che e' molto bello e merita una visita... c'e' una passeggiate meravigliosa sul mare in mezzo alla pinete... e se non cercate il lusso il ristorante della marina fa piatti onesti a prezzi giusti...

In Croazia in questo periodo e' ALTAMENTE sconsigliato mangiare pesce come in tutte le coste turistiche.. tutta roba da allevamento spesso manco fresca a prezzi stratosferici.. soprattutto se ci si ferma a mangiare nelle trappole per polli sui lungomare... sempre cercare cose nascoste e ben lontane dal mare.. e meglio mangiare carne che e' sempre buona e fresca anche in questo periodo e si spende la metà, poi se si ha la fortuna di conoscere il ristorante o di essere referenziati da altri che ti assicurano che il pesce lo fanno decente un piattino ce lo si può concedere... altrimenti SOLO calamari.. date retta Wink

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonatemi. Ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
avatar
nautius
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 15848
Età : 51
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Carnevali 130 cat acert C7 265 cv x2
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da DoralMC il Mer 26 Lug 2017 - 20:20

Valentina , vi auguro che tutto si risolva nel modo migliore e che passiate delle ferie magnifiche ma scusa la franchezza , secondo me siete stati e siete tuttora molto incoscienti nell'affrontare il mare con un mezzo in quelle condizioni .
avatar
DoralMC
fancazzista
fancazzista

Maschile
Numero di messaggi : 916
Età : 45
Localizzazione : Trieste
Barca e motori : Solemar
Porto/Marina : Muggia - molo colombo -
Data d'iscrizione : 15.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da Valentina il Mer 26 Lug 2017 - 21:50

Vero Claudio, non conosco tutta la Croazia ma il quarnaro abbastanza (senza barca) avendo passato in media le ultime 4 estati qui, posso dire di aver trovato massimo 3 posti dove mangiano i locali e si mangia bene. La carne è superiore, niente da dire, faremo i carnivori. Il pesce è terribile, nemmeno i calamari, l'altro giorno in un konzum abbiamo visto uno comprare una cinquantina di branzini dall'occhio lesso per il suo ristorante, non li avrei dati nemmeno ai miei gatti. In Barca lo chef è migliore! 
Grazie della specifica, mi avevano detto sbagliato i locali, confondendo la bora con lo jugo, adesso ho capito..
Fortuna Major è stata benedetta da un frate, ma è una barca datata, i lavori dovevano essere fatti meglio, tutti i tubi andavano cambiati, perchè seccano e con un po' di botte si possono rompere, rimandiamo se dio vuole tutto il sistema idraulico a settembre, abbiamo già perso un mese e mezzo, non partire mi sembrava assurdo, in ogni caso al minimo segnale di mezzo pericolo, si fa dietro front, non siamo pazzi, questo no.
Il motore scalda meno dopo la pulizia questo si, arriva quasi a 90 gradi, l'ideale sarebbe 80....ma ho letto anche qui nel forum che è un problema di tanti motori, e il meccanico dice che fino ai 90 gradi può andare. Per i motori devo dire che non hanno mai mancato un colpo. Non mangiano olio, non fanno scherzi strani, mi sembrano proprio due "mussi". In Autunno ci saranno dei lavori da fare, non indispensabili ma preferisco farli prima che si rompa qualcosa...abbiamo un mesetto avanti a noi e speriamo di passarlo il meglio possibile e fuori dalla croazia, premantura e quarnaro permettendo.
avatar
Valentina
lavoratore
lavoratore

Femminile
Numero di messaggi : 90
Localizzazione : Veneto
Barca e motori : open+mercury tf mercruiser 2X185
Data d'iscrizione : 12.03.17

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da nautius il Gio 27 Lug 2017 - 0:00

mettete in conto di fare APPENA POSSIBILE gli scambiatori....non sforzateli, lasciateli riposare spesso e non fateci molte nm....siete fuori parametri...

Noi cominciamo le ferie Venerdì... Sabato siamo a Izola e penso che partiremo verso sud domenica.. se sabo siete nei paraggi mandami un pm che ci si incontra...

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonatemi. Ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
avatar
nautius
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 15848
Età : 51
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Carnevali 130 cat acert C7 265 cv x2
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da tedosit il Gio 27 Lug 2017 - 10:18

Primissima regola per mare: meglio avere paura che prenderle.
E la regola vale da quando pensi di potere avere paura, non da quando hai paura veramente
avatar
tedosit
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 2058
Età : 50
Localizzazione : Longobardia
Porto/Marina : sempre alto!
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da Franz-One il Gio 27 Lug 2017 - 10:56

Ma ora sei rientrata o sei ancora in giro?
avatar
Franz-One
fancazzista reale
fancazzista reale

Maschile
Numero di messaggi : 2776
Età : 57
Localizzazione : Verona
Barca e motori : Sunseeker Manhattan 65 - IPS 1200
Porto/Marina : Lignano
Data d'iscrizione : 09.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da lupo il Gio 27 Lug 2017 - 18:19

tedosit ha scritto:rimissima regola per mare: meglio avere paura che prenderle. E la regola vale da quando pensi di potere avere paura, non da quando hai paura veramente

E nonostante questo una paura prima o poi ce la siamo presa tutti.   Shocked
avatar
lupo
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 3587
Età : 59
Localizzazione : Valpolenta
Barca e motori : Elan 15' Selva 25 HP
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da Zetazero il Gio 27 Lug 2017 - 22:27

Leggende marinare narrano che ci sono più relitti che pesci sul fondo....
Noi abbiamo avuto la sfortuna al ritorno di beccarlo incazzato, con la barca a vela ...... brutta esperienza ....
Tutto sommato vi è andata di lusso....
Buone vacanze

_________________
Mejo ciamar l'oste in tera che i santi in mar
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Zetazero
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 2759
Età : 52
Localizzazione : Trieste
Barca e motori : Orsa Maggiore - FB Evinrude 115
Data d'iscrizione : 04.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da Valentina il Ven 28 Lug 2017 - 21:20

Bene ragazzi, grazie come sempre dei consigli (cla..scambiatori anche se il precedente proprietario sostiene di averli fatti tre anni fa, il nuovo meccanismo già ce li aveva consigliati di mettere in preventivo in autunno..vero..).. facciamo massimo venti miglia alla volta, e ci fermiamo isola per isola, fino a settembre stiamo in mare, fortuna major permettendo.
Zeta..sai quanti mi stanno dicendo che quel tratto è brutto spesso? Oggi il ns vicino di ormeggio è uscito mezza giornata, il mare era calmo, domani mattina presto riguardo il meteo e vediamo se arriviamo. Comunque vero, c'è lo siamo detti, la prox volta prima ancora di aver paura, senza considerarci pivelli, torniamo indietro e amen.
Ah, oggi mi hanno raccontato (i vicini di ormeggio, due anziani signori che hanno preso una bella barca d epoca, non saprei definirla, un motore, sembra un piccolo peschereccio, in ferro e legno, davvero vintage..) che tre anni fa in Marina Veruda, i meccanici del porto hanno fatto il disastro per eccellenza. Stavano facendo lavori in barca, per stupidità o fretta, uno di loro non ha chiuso le prese a mare, durante la notte i signori sono stati chiamati dal porto e dalla polizia, la barca era affondata !!! Robe da matti, loro chiaramente sconsigliano i servizi del porto di veruda per molte ragioni, ci sono andati in causa e hanno vinto ( cosa rara, ma il figlio era avvocato e conosceva bene L ambiente per fortuna ).... però intanto due anni persi con la barca ferma. Insomma...che avventure, poco poco mi tolgono il primato di sfiga ahah.
Bon, ci si vede speriamo, un abbraccio a tutti !
avatar
Valentina
lavoratore
lavoratore

Femminile
Numero di messaggi : 90
Localizzazione : Veneto
Barca e motori : open+mercury tf mercruiser 2X185
Data d'iscrizione : 12.03.17

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da Valentina il Ven 28 Lug 2017 - 21:21

E buone Ferie a chi sta partendo!!!
avatar
Valentina
lavoratore
lavoratore

Femminile
Numero di messaggi : 90
Localizzazione : Veneto
Barca e motori : open+mercury tf mercruiser 2X185
Data d'iscrizione : 12.03.17

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da Franz-One il Lun 31 Lug 2017 - 10:54

- 3 !!!! 
avatar
Franz-One
fancazzista reale
fancazzista reale

Maschile
Numero di messaggi : 2776
Età : 57
Localizzazione : Verona
Barca e motori : Sunseeker Manhattan 65 - IPS 1200
Porto/Marina : Lignano
Data d'iscrizione : 09.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da Marlin il Lun 31 Lug 2017 - 15:42

-2......!!!!!!
avatar
Marlin
fancazzista reale
fancazzista reale

Maschile
Numero di messaggi : 2557
Età : 59
Localizzazione : Lucania
Barca e motori : A piedi per ora.....
Porto/Marina : Policastro
Data d'iscrizione : 11.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da offshore il Mar 1 Ago 2017 - 0:50

+31...... è già un mese che lavoro dopo le ferie......

_________________
ogni ora di sonno rubata......è un ora di vita guadagnata......

Traffico marittimo: Liguria Ponente Costa Azzurra
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
offshore
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 1919
Età : 53
Localizzazione : tirchiolandia....liguria
Barca e motori : Fairline Targa27 Volvo 2x225hp
Porto/Marina : Aregai (IM)
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da Franz-One il Mar 1 Ago 2017 - 10:45

E' ora di farne delle altre!!
avatar
Franz-One
fancazzista reale
fancazzista reale

Maschile
Numero di messaggi : 2776
Età : 57
Localizzazione : Verona
Barca e motori : Sunseeker Manhattan 65 - IPS 1200
Porto/Marina : Lignano
Data d'iscrizione : 09.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da DoralMC il Mar 1 Ago 2017 - 12:38

anch'io ho gia dato ... e in più sono ancora in attesa degli iniettori , quindi,  canotto fermo 
avatar
DoralMC
fancazzista
fancazzista

Maschile
Numero di messaggi : 916
Età : 45
Localizzazione : Trieste
Barca e motori : Solemar
Porto/Marina : Muggia - molo colombo -
Data d'iscrizione : 15.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da Valentina il Dom 13 Ago 2017 - 12:15

Ragazzi ciao a tutti. Le mie "ferie" procedono, a rilento per mille motivi ma abbastanza bene. Ci si rende conto di cosa si ha bisogno in una barca per viverci solo vivendola, e piano piano sto stilando una lista di cose da fare e comprare per questo autunno. Ieri ho consegnato il bimbo a lussino, così che possa rientrare e fare un po' di ferie con il padre. Abbiamo proseguito e passato il tratto più brutto con mare calmissimo, olio, tutto bene. Medolino non mi è piaciuto, poi unjie ( nella baia a fianco maracol da circa un mese c e una nuova concessione per gavitelli. Acqua bellissima, tanti bagni. Poi abbiamo proseguito a Ilovik che mi è piaciuta molto, anche se scomoda per alcuni aspetti. A ilovik abbiamo realizzato quanto la maleducazione sia in terra come un mare una prerogativa spesso italiana. Avevamo prenotato un gavitello, sapendo che ci sarebbero stati due tre giorni di vento, e siamo stati i delle baie vicine, bellissime anch'esse, purtroppo al rientro il nostro gavitello ci è stato fregato da una barca a vela ( non sono riuscita a vedere il nome, c era un gatto stilizzato sulla fiancata) che nonostante la boa che segnava RESERVED chiaramente, se ne sono fregati ( era L ultimo gavitello libero) e per evitare scazzottamenti con il mio compagno ho preferito occupare una delle croci presenti dal lato ilovik. Sembrava tutto bene, eravamo anche più vicini a terra e ai ristoranti, ma sempre i velisti, che comincio a temere seriamente, hanno occupato fino all'ultimo cm libero la croce, che dovrebbe tenere massimo 8 barche entro i dieci metri, mentre avevamo dieci barche, di cui sette vele da 15 metri, due di loro in andana. A mezzanotte il delirio, mio figlio si è spaventato molto per le raffiche di vento, ma il peggio è stato che il molo praticamente si è sommerso, alcune prue pesavano sopra esso troppo, e dovevamo sperare che la catena tenesse. Tutti hanno passato la notte con i relativi palloni parabordo per evitare di sbattersi a vicenda. Alle due una barca grande ancorata lungo il canale ha spedato e per buona fortuna dellarmatore, le urla di quelli dietro ormeggiati L hanno svegliato e si è messo a manovrare tutta la notte.la mattina abbiamo discusso con L autorità portuale, capendo che a loro non frega nulla della sicurezza, L importante è pagare. La cosa che mi ha fatto più schifo, e che ho visto in molti posti, è il fuggi fuggi dei velisti che all alba lasciano gli ormeggi io credo per non pagare. Quella mattina, alle nove, c eravamo solo noi è un altro, di ben dieci barche, fortuna che la catena ha tenuto, e via. A ilovik bbiamo mangiato benissimo da Oliva, i prezzi sono superiori ad altri posti, ma vale la pena. Approfittando del bel tempo e del buon mare ci siamo diretti presto a lussino, trovando uno degli ultimi posti in porto, e anche qui il delirio. Abbiamo ormeggiato malissimo, almeno così pensavo, in realtà ho visto gente arrivare, tentare L ormeggio e andarsene perchè con la prua esposta al vento e gli ormeggiatori poco veloci, è molto difficile. Qui siamo da cinque gg, il mare è ancora mosso, quindi attendiamo uno due gg che migliori per dirigerci a Silba o Olib e scendere verso zara più possibile. Ho capito che in questi giorni se voglio un gavitello o un posto in porto devo muovermi il mattino prestissimo ( non si capisce la storia delle prenotazioni, anche qui a lussino ho visto delle litigate pazzesche per gente che con posto pagato si è trovato barche ad occupare il proprio ormeggio e gli ometti qui che sembrano usciti da un cartone animato non sapere cosa fare...) . Oggi, ultima scena epica, che sentirete probabilmente a breve. Una barca di italiani ormeggiata a lato del molo principale di cemento, verso gli hotel, A dieci quindici metri da noi, comincia a fumare. Esce il proprietario, evidentemente in panico poveretto, e passano venti minuti forse più, e nessuno fa nulla. Dopo arrivano i vigili del fuoco, che potevano salvare la barca, è di questo ne sono più che sicura...e tentano di spegnere L incendio con qualche spruzzata di acqua, passa un'altra mezz'ora, e L incendio divampa ancora più forte, robe da pazzi, mai vista tanta superficialità nel gestire le cose. Alla peggio, pensano di legare una corda alla barca in fiamme, e passando vicinissimo a tutte le barche del porto, con le fiamme alte e il fumo soffocante, portano la barca più avanti, in mezzo al mare, per farla affondare. Hanno rischiato di dar fuoco,trovandosi con vento contro, alle vele, o ai tendalini delle altre. Dopo uno scoppio, credo la bombola del gas, la barca lentamente è affondata. Non vorrei essere nella famiglia, ma specialmente non capisco perché in un ora non abbiano spento il fuoco. Che avventure ragazzi. Il cielo è sgombro, il vento soffia e speriamo di muoverci da qui nei prossimi giorni. Un abbraccio a tutti!
avatar
Valentina
lavoratore
lavoratore

Femminile
Numero di messaggi : 90
Localizzazione : Veneto
Barca e motori : open+mercury tf mercruiser 2X185
Data d'iscrizione : 12.03.17

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da DoralMC il Dom 13 Ago 2017 - 18:47

Grande Vale , sono contento che ve la state passando bene . Grazie per i resoconti .
Buon Mare 👍🏼👍🏼👍🏼👍🏼
avatar
DoralMC
fancazzista
fancazzista

Maschile
Numero di messaggi : 916
Età : 45
Localizzazione : Trieste
Barca e motori : Solemar
Porto/Marina : Muggia - molo colombo -
Data d'iscrizione : 15.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da andi9 il Mer 16 Ago 2017 - 10:17

Non avevo mai saputo che si potessero prenotare i gavitelli a Ilovik, mai visto uno con scritto reserved; in ogni caso le prenotazioni del posto in Croazia, anche nelle marine, sono sempre da prendere con le molle. Qual'è la baia vicino a Maracol con i nuovi gavitelli?
Certo che poter fare due mesi in giro per la Croazia è proprio una rara fortuna, a parte qualche raro pensionato!
avatar
andi9
lavoratore
lavoratore

Maschile
Numero di messaggi : 50
Localizzazione : veneto
Barca e motori : Carnevali 140
Data d'iscrizione : 09.12.14

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da Valentina il Dom 20 Ago 2017 - 17:00

Ciao Andi. La baia si chiama Uvala Potkujni, ed è la prima a dx di maracol, secondo me più nella ancora di maracol per L acqua strepitosa..la concessione è partita a luglio, saranno una decina di boe. Per le prenotazioni, ho capito strada facendo che non valgono, forse valgono per i grandi yacht del mare, ma per barche sui dieci metri ho visto fin troppe scene che minfanno capire come funziona in Croazia. Soltanto che non sapendo né leggere né scrivere, abbiamo chiesto al gestore e senza molti indugi ha detto che era possibilissimo. Probabilmente se invece della sua boa con la scritta riservato ci fosse stato un tender ( cosa che vedo fare spesso, se vuoi andartene con la barca senza perdere il posto lasci il tender...ma io non mi fiderei troppo...) i velisti non si sarebbero attaccati, la cosa fastidiosa è che facevano finta di non capire, quando le cose erano più che evidenti, avrei dovuto chiamare il tipo, farli mandar via ecc ecc, ma vedendo che nelle croci c era posto ( mi occupi un posto riservato per non spendere dieci euro in più...anche questo mi fa impressione...) Stesse scene a Lussino. Arriviamo e ci chiedono se abbiamo prenotato...il giorno seguente baruffe tra gli ormeggiatori e qualche barca che aveva prenotato un posto e che non volevano far attraccare. Ho capito anche che se chiami al telefono, tendenzialmente ti dicono che è tutto occupato, anche se hanno tre o quattro posti, mentre se ti presenti sul posto e magari sei disposto a dare un cento kn di mancia il posto te lo fanno trovare. In realtà non è fortuna la mia ma solo L aver fatto delle scelte e dei sacrifici adeguati. Lavoro anche in viaggio connessione permettendo, meno ore di quando sono a casa, ma di certo lavorando con il pc e dopo anni di sacrifici e di 12 ore di lavoro al giorno abbiamo almeno la libertà di scegliere lunghi periodi di viaggio e cambiare layout...ue' però sto girando con un barcone scassato eh! Ciao ciao
avatar
Valentina
lavoratore
lavoratore

Femminile
Numero di messaggi : 90
Localizzazione : Veneto
Barca e motori : open+mercury tf mercruiser 2X185
Data d'iscrizione : 12.03.17

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da nautius il Mer 23 Ago 2017 - 10:46

purtroppo i croati sono tornati s'ciavi.. involuzione generazionale di 25 anni in uno.. non c'e' più onestà ne correttezza in nulla.. sol da STARCI ATTENTI!

A unjue c'erano 2 ristorantini in paese dove mangiavi decentemente a prezzi popolari, da maracol facevo volentieri la passeggiata per andare dall'altra parte.. quest'anno sono andate un po di persone che conosco.. inculati senza ritegno roba marcia a prezzi da gourmet... per cui se andate li state a mangiare in barca.. ma più scendi verso sud più questo consiglio e' valido....

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonatemi. Ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
avatar
nautius
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 15848
Età : 51
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Carnevali 130 cat acert C7 265 cv x2
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: Paura e delirio a Las Premantura ( e le solite sfighe)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum