i patemi d'animo

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

default i patemi d'animo

Messaggio Da nautius il Mer 17 Giu 2015 - 14:03

che non ho mai amato il mio Carnevali non e' una novita'.

Credo che princilmente la colpa sia da imputare alla motorizzazione.

Da sprovveduto mi sono informato poco sui motori, dando per scontato che Caterpillar e' sinonimo di qualita' indiscussa..ed invece..... mi ritrovo 2 frullini.. 2 motori che producono 260 cv ma che per farli sono stati tirati al massimo con l'elettronica.

Questo si traduce prinicipalmente in un navigare sempre apprensivo perche' sti' cazzo di motori girano tra 92 e 95 gradi di loro.. mettici un po' di errore degli strumenti, mettici i bulbi un po' starati metti quel cazzo che vuoi... navighi con la lancetta della temperatura che sfiora in planata i 100° e non e' bello.

Tutti mi dicono, "e' normale" "non preoccuparti" "sono cosi'"... dicano il cazzo che vogliono io navigo con il terrore di sentire partire il cicalino di allarme e gli occhi su quelle maledette lancette!!!

Ho deciso di tirare giu' gli scambiatori e farli pulire.. non so' quando e SE sono stati puliti.... per cui spendiamo anche sti soldi per girare tranquilli......

Non so' ancora cosa segneranno gli indicatori.. il mio mecca mi ha detto che non valeva la pena.. e adesso che ha in mano quelli del motore dx mi dice che erano si' sporchi.. ma che non erano sicuramente drammatici.. per lui cambiera' poco....

mi girano i coglioni.....

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonatemi. Ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
avatar
nautius
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 15876
Età : 51
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Carnevali 130 cat acert C7 465 cv x2
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da tedosit il Mer 17 Giu 2015 - 14:14

Condivido il patema, purtroppo invecchiando anche i miei kad misurano qualche grado in più e la lancettina del termometro è come se fosse puntata sul mio scroto, ogni movimento mi provoca fastidio e dolore! Stanno bene al di sotto dei 90° e il meccanico m'ha già detto più volte di farmi gli affari miei... però... se scendesse...
avatar
tedosit
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 2060
Età : 50
Localizzazione : Longobardia
Porto/Marina : sempre alto!
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da nautius il Mer 17 Giu 2015 - 14:23

mi consolo vedendo che e' male comune... a quanto pare anche volvo sta' portandosi a fare frullini sottodimensionati per i cavalli che sviluppano e conseguentemente a scaldare come pentole a vapore.....

i MIEI meravigliosi Cat VERI che avevo sul ferraglietti.... 10.200 di cilindrata, 8 cilindri, 325 cavalli... quelli ERANO motori....sta' andando sempre peggio,altro che progredire......

La barca che ho adesso sono CONVINTO che non arrivera' MAI a 25 anni ancora in forma come la ferraglia... a partire dei "motori" sino ad arrivare alla progettazzione da culo e alla scarsa cura di costruzione in tutto si schiantera' molto ma molto prima.. a PARTIRE dai motori... inutile nascondersi dietro le dita.

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonatemi. Ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
avatar
nautius
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 15876
Età : 51
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Carnevali 130 cat acert C7 465 cv x2
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da Marlin il Mer 17 Giu 2015 - 14:54

Capisco i tuoi patemi Claudio, la temperatura dei motori è la bestia nera di tutti, il timore di vedere la temperatura alle stelle, fa stare sulle spine chiunque, però è anche vero che se sono stati tarati per funzionare a quelle temperature, devi fartene una ragione, 
Certo, psicologicamente leggere 85/90 gradi sullo strumento da più serenità,  ma oggi per come sono spremuti i motori, temperature d'esercizio superiori credo siano la normalità.
Sulla longevità sono pienamente d'accordo che non sarà un gran che, ma questo è il prezzo che dobbiamo pagare oggi per avere prestazioni pari a motori di cilindrata superiore.
Purtroppo oggi di gente che Naviga attenta a quanto c'è a bordo, non ultimo i motori, ce n'è poca, mentre molti sono quelli che "esibiscono" e di avere a bordo due frullini, come li chiami tu non gli frega niente, e bisogna prendere atto che la nautica, così come si intendeva una volta è sul viale del tramonto......
avatar
Marlin
fancazzista reale
fancazzista reale

Maschile
Numero di messaggi : 2569
Età : 59
Localizzazione : Lucania
Barca e motori : A piedi per ora.....
Porto/Marina : Policastro
Data d'iscrizione : 11.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da Vi il Mer 17 Giu 2015 - 16:17

io invece da eterno ottimista credo invece che la tecnologia fa dei passi da gigante… certo preferisco anch'io avere un bel 3000 in auto con 180cv piuttosto che un 1600 con gli stessi cavalli… ma sono certo che quei disgraziati della cat hanno valutato bene tutti i componenti, che con le nuove tecnologie di produzione hanno sicuramente una precisione tale che se un pezzo poteva, 20 anni fa fare 1000 ore prima ora ne può  fare 1500..
è vero viaggiare a 100° non è bello per il morale, ma viaggiare con i continui pensieri e patemi è molto peggio, non ti fa godere il momento.. vivilo! hai un ottimo mezzo!
avatar
Vi
fancazzista reale
fancazzista reale

Maschile
Numero di messaggi : 1875
Età : 49
Localizzazione : pordenone
Barca e motori : Quella degli altri
Data d'iscrizione : 03.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da DoralMC il Mer 17 Giu 2015 - 16:51

Claudio la mia moto ....anzi ex moto ha una temperatura di esecuzione fisso di 89 / 90 gradi , quando giro in città non va mai sotto i 98 ..
avatar
DoralMC
fancazzista
fancazzista

Maschile
Numero di messaggi : 921
Età : 45
Localizzazione : Trieste
Barca e motori : Solemar
Porto/Marina : Muggia - molo colombo -
Data d'iscrizione : 15.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da nautius il Mer 17 Giu 2015 - 17:15

Grazie a tutti, quello che dite e' sensato ed e' cio' che dicono i meccanici... ma quella lancetta mi fa' stare male... faccio fatica ad ignorarla... Vi che era a bordo con me domenica avra' visto che ogni 3 minuti guardo gli indicatori e sono pensieroso... e' piu' forte di me.. un motore a quasi 100 gradi mi fa' una FOTTUTA paura....

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonatemi. Ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
avatar
nautius
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 15876
Età : 51
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Carnevali 130 cat acert C7 465 cv x2
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da offshore il Mer 17 Giu 2015 - 19:24

....metti una resistenza da qualche khom in serie al sensore e vivi tranquillo!!!! 





ok......capito......


_________________
ogni ora di sonno rubata......è un ora di vita guadagnata......

Traffico marittimo: Liguria Ponente Costa Azzurra
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
offshore
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 1919
Età : 53
Localizzazione : tirchiolandia....liguria
Barca e motori : Fairline Targa27 Volvo 2x225hp
Porto/Marina : Aregai (IM)
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da intrepido il Mer 17 Giu 2015 - 22:44

Io feci un'altra cosa peggio della resistenza: un forellino sul termostato.
I mercruiser non scaldavano nemmeno per ore a manetta.
I motori moderni vogliono temperature elevate
avatar
intrepido
fancazzista reale
fancazzista reale

Maschile
Numero di messaggi : 1571
Età : 35
Localizzazione : Bari
Barca e motori : saver 690 cabin; mercury optimax 200
Porto/Marina : Bari
Data d'iscrizione : 13.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da nautius il Mer 17 Giu 2015 - 23:37

intrepido ha scritto:I motori moderni vogliono temperature elevate

si ma attorno ai 100° mi pare troppo.... siamo alla temperatura di ebollizione... va' be' che l'antigelo e' addittivato per bollire magari a 120 o 130..ma sei sul filo del rasoio.. come perde un po' della sua efficacia il motore diventa come una teiera di the.... io continuo a credere che non devono raggiungere temperature cosi' alte... magari 90, 95.... ma cazzo 98.....

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonatemi. Ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
avatar
nautius
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 15876
Età : 51
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Carnevali 130 cat acert C7 465 cv x2
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da intrepido il Gio 18 Giu 2015 - 0:26

Ma il meccanico che dice?
avatar
intrepido
fancazzista reale
fancazzista reale

Maschile
Numero di messaggi : 1571
Età : 35
Localizzazione : Bari
Barca e motori : saver 690 cabin; mercury optimax 200
Porto/Marina : Bari
Data d'iscrizione : 13.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da lupo il Gio 18 Giu 2015 - 1:16

Prima o poi faranno come sulle auto dove le lancette sono tarate per fermarsi a metá, così il driver viaggia tranquillo ... Non deve sapere cosa succede veramente e non va a rompere i coglioni in officina.
avatar
lupo
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 3590
Età : 59
Localizzazione : Valpolenta
Barca e motori : Elan 15' Selva 25 HP
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da Marlin il Gio 18 Giu 2015 - 1:24

lupo ha scritto:Prima o poi faranno come sulle auto dove le lancette sono tarate per fermarsi a metá, così il driver viaggia tranquillo ... Non deve sapere cosa succede veramente e non va a rompere i coglioni in officina.
Confermo....succede così anche sulla mia auto, dove la lancetta si piazza a 90 gradi e non si schioda, ma in realtà la temperatura raggiunge poco meno di 100 gradi.........
avatar
Marlin
fancazzista reale
fancazzista reale

Maschile
Numero di messaggi : 2569
Età : 59
Localizzazione : Lucania
Barca e motori : A piedi per ora.....
Porto/Marina : Policastro
Data d'iscrizione : 11.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da nautius il Gio 18 Giu 2015 - 10:41

i meccanici, perche' ne ho interpellati vari dicono che e' normale..anche in sede di perizia hanno giudicato la temperatura accettabile, certo ci sono altri motori come il mio che girano a 1 o 2 gradi in meno ma siamo nella norma....

Adesso vediamo se con gli scambiatori puliti scendiamo almeno 1 o 2 gradi.

Di base tutti dicono a mezza bocca che i motori sono troppo sfruttati.

Non credo possano mai fare come sulle auto, lo sforzo al quale sono sottoposti i motori nautici e' ben maggiore a quallo automotive... non puoi lascire le cose al caso e inchiodare gli strumenti.... l'indicazione della temperatura e' un dato molto importante e il sistema di raffreddamento e' molto piu' complesso che su un'auto.

i meccanici nautici con quello che si fanno pagare hanno il DOVERE di farsi rompere i coglioni e non dimentichiamo mai che in una barca fondere un motore o rimanere cmq senza la propulsione e' un problema anche di sicurezza.

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonatemi. Ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
avatar
nautius
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 15876
Età : 51
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Carnevali 130 cat acert C7 465 cv x2
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da Ospite il Gio 18 Giu 2015 - 10:43

Stessa pena anche per me. La settimana scorsa ho fatto smontare gli scambiatori in quanto il motore di sinistra al massimo regime cominciava a salire di temperatura.
Il destro era fermo a 85 gradi.
Risultato? lo scambiatore di sinistra e il suo involucro erano corrosi, sostiuito l'intero blocco con uno nuovo (grazie a VP 2365,00€ + IVA, cominciamo bene  ).
Il desto ha qualche piccolo deposito di sale, portato dal un radiatorista che ripara gli scambiatori marini non ha rilevato perdite. Quindi pulizia e sara' rimontato.
E meno male che la barca era stata sempre ben manutenzionata, ma gli scambiatori no scratch scratch scratch 

Alla prima uscita prova a manetta sghignazza sghignazza sghignazza

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da nautius il Gio 18 Giu 2015 - 11:12

ecco un'esempio dove l'indicatore e' servito.. se erano inchiodati molto presto un motore avrebbe avuto la guarnizione di testa bruciata e avrebbe piantato una barca in mezzo al mare.. magari mosso... con un'equipaggio ancora con pochissima esperienza per cui in grave pericolo.

Certo che nel tuo caso nino c'e' stata una perizia se ricordo bene, se e' cosi' il meccanico che la ha svolta a quanto mi dici ha brillato per incompetenza e dovrenne pagarne le conseguenze, assieme al perito che hai incaricato per periziare la barca.

Nel mio caso i motori non salgono di temperatura ma girano ad una temperatura fissa che ritengo esagerata e la differenza tra uno e l'altro da strumenti e' di un grado forse ed e' rimasta costante... nel tuo caso c'era un motore che scaldava con evidenza piu' dell'altro a quanto dici e non e' possibile che sia successo all'improvviso sicuramente era cosi' anche nella perizia se hai uno scambiatore rotto.... perche' e' stata validata la perizia?? se dici chi te la ha fatta e' utile per tutti di modo da scartare la persona....

Spero che hai preso anche un perito vero e registrato che fa' perizia giurata... questo non fa' la perizia ai motori che e' delegata sempre ad un meccanico autorizzato dalla marca ma supervisiona cmq l'operato del meccanico e lo certifica nella relazione periziale che va' depositata in tribunale e fa' testo..

DEVONO avere evidenziato il motore che gira a regime piu' alto e DEVONO avere indicato le possibiii cause,la soluzione e i costi per raggiungerla... altrimenti ti sei fatto fare la perizia da topo gigio.

La perizia e' garanzia anche per il venditore in quanto e' possibile che in buona fede non si accorga del problema.. non siamo tutti meccanici e c'e' chi e' piu' delicato e chi meno e sottovaluta segnali che magari per altri sono gravi...spesso ci si affida al meccanico e si ascolta cio' che dice...e quando si vende una barca ci si accorge che c'era qualche cosa sottovalutata che andava fatta.. ecco la perizia SERIA e non fatta al risparmio alla bene spera... e' garanzia per chi vende ed acquista che la barca si trovi in stato di corretto uso.. cosa che nel tuo caso non e' avvenuto.....

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonatemi. Ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
avatar
nautius
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 15876
Età : 51
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Carnevali 130 cat acert C7 465 cv x2
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da Ospite il Gio 18 Giu 2015 - 12:14

Ti rispondo.
Quando ho cercato un mec autorizzato VP, per ovvie ragioni di comodita' lo cercavo in zona Lignano/Aprilia.
Li ho chiamati al tel e ho spiegato di cosa avevo necessita'. Uno mi ha risposto che non aveva tempo, a Lignano mi suggerisce di rivolgermi ad Aprilia, un'altro mi ha promesso che mi avrebbe richiamato per vedere quale giorno era libero, ma poi non mi ha mai richiamato. etc...
Ho pensato che forse non e' poi cosi' vero che il settore nautico e' in crisi se tutti sono aberrati di lavoro. 
Ok, mi metto alla ricerca, chiedo a qualche conoscente e raggiungo, udite udite... l'officina navale Quaiat di Trieste. Parlo al tel con un signore e mi conferma che sono autorizzati VP, che conosce molto bene i motori D6 e che e' disponbile a venire ad Aprilia per un prezzo in linea con il mercato.
Ho guardato la loro pagina web e mi e' sembrata una grande officina, per cui nessun dubbio sulla loro professionalita' e competenza.
Si presenta all'appuntamento e la diagnosi si svolge cosi':
A freddo collega il palmare ai motori, alcune verifiche con stacco batteria etc.. e dice che non trova errori.
Poi prova a mare, lui osserva ma non prende il timone in mano. Fa spingere la barca al massimo dei giri e dopo qualche minuto il motore di sinistra comincia a salire di temperatura. Fa ridurre il numero di giri attestandoci sui 2500, a circa 22 nodi, e la temperatura scende nella norma, ovvero a 85 gradi.
Ritorniamo a terra, dice che non ha sentito vibrazioni anomale. Ricollega i motori al palmare per un test a caldo e conferma che non ci sono errori.
Si ma la temperatura?
Lui dice che sono molti ad avere questo problema e pochissimi se ne accorgono in quanto quasi nessuno porta i motori al massimo dei giri (quanto si presenta il problema) e per diversi minuti. Secondo lui e' da fare una pulita allo scambiatore e il problema si risolvera', anche perche' tale pulizia fa parte di una manutenzione periodica.

Insomma, un po' per mia superficialita', un po' per estrema fiducia in lui, ho pagato e ringraziato pensando che la pulizia degli scambiatori rientrasse in una normale manutenzione che comunque, prima o poi, avrei dovuto fare.

Ecco, questo e' quanto.

Solo dopo ho scoperto che il vecchio armatore, che mi aveva garantito una costante manutenzione, non ha mai pulito gli scambiatori semplicemente perche' anche lui si affidava ad un mec che non gli aveva mai suggerito di farla.

In conclusione, come dicevo, ho fatto aprire gli scambiatori ed e' venuto fuori quello che avete letto.
La consolazione e' che il meccanico attuale mi ha confermato che non ci sono altri danni e che e' stato bene aprire altrimenti con il tempo i guai sarebbero stati seri e grossi.

Certamente ho informato sia il vecchio armatore che il broker di tutto quanto, e devo dire che nonostante la barca sia stata venduta, previa visita tecnica dei motori, un piccolo e modesto contributo dall'armatore precedente l'ho ricevuto.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da Franz-One il Gio 18 Giu 2015 - 12:16

Mah per me ti fai troppe pippe, Clà!  sghignazza

Ormai tutti i motori girano su quelle temperature, grado più, grado meno.


I miei Cat da 1.000 cavalli girano anche loro così e non sono proprio gli ultimissimi modelli "tuttelettronicaedeffetispeciali" pur avendo comunque una buona elettronica. Dallo stesso blocco motore un paio d'anni fa (o forse poco più) hanno ricavato 150 cavalli in più... mica banane!!!!

Con l'elettronica sicuramente, e, voglio sperare, con un'impiantistica adeguata; ma alla fine ho scoperto che consuma decisamente meno del mio (a detta di uno skipper che ha fatto un trasferimento importante di una barca sorella della mia coi nuovi motori (Az62S Italia) e secondo lui, che è pure un meccanico, girava molto bene. 

Se non portasse male ti augurerei: Stai sereno!

P.s. non sottovaluterei il consiglio di tarare poco più bassi gli strumenti (senza bloccarli) per un effetto psicologico migliore.  occhiolino
avatar
Franz-One
fancazzista reale
fancazzista reale

Maschile
Numero di messaggi : 2788
Età : 57
Localizzazione : Verona
Barca e motori : Sunseeker Manhattan 65 - IPS 1200
Porto/Marina : Lignano
Data d'iscrizione : 09.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da Franz-One il Gio 18 Giu 2015 - 12:19

Il problema, Nino, è che ti sei rivolto ad un meccanico e non ad un perito (che poi chiama ANCHE il meccanico a fare la prova dei motori). Ma una barca mica è fatta di soli motori....
avatar
Franz-One
fancazzista reale
fancazzista reale

Maschile
Numero di messaggi : 2788
Età : 57
Localizzazione : Verona
Barca e motori : Sunseeker Manhattan 65 - IPS 1200
Porto/Marina : Lignano
Data d'iscrizione : 09.10.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da nautius il Gio 18 Giu 2015 - 12:56

ecco esimplificato il lavoro di un'incompetente che e' venuto a fare un giretto in barca per rubare un po' di fogli da 100 €... inoltre come ha giustamente fatto notare franz non hai preso un perito ti sei fidato solo del meccanico che se non e' gestito ed amministrato da un perito spesse volte non e' stimolato a controllare a fondo cio' che deve....

Io ti avevo consigliato Felix, che e' poi quello che ha capito il problema e ti sta' sistemando la barca... e' autorizzato volvo penta, non capisco perche' ti sei voluto rivolgere ad uno sconosciuto... a volte ascoltare chi ha conoscenze ed esperienze e' meglio.... poi ognuno fa' come vuole. Wink

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonatemi. Ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
avatar
nautius
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 15876
Età : 51
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Carnevali 130 cat acert C7 465 cv x2
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da Ospite il Gio 18 Giu 2015 - 13:03

Vabbe', e' andata cosi'. 
Avevo chiamato Felix ma non mi aveva risposto, poi sono andato oltre. 
Sconosciuto si, ma sempre di un VP autorizzato.
In ogni caso il lavoro andava fatto. Meglio prima che tardi Smile

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da nautius il Gio 18 Giu 2015 - 13:04

a quanti gradi girano i tuoi franz???

I cat a quanto mi sono informato cmq girano a temperature molto elevate rispetto ad altri... ad esempio i volvo anche di ultima generazione arrivano max a 90.. mentre i cat li superano....

Cmq se guardo gli strumenti della timoneria interna segnano un 2 gradi in meno... e sarebbero in linea... ma non mi basta.... saro' tarato ma un motore che gira a quelle temperature e' delicato e va' osservato sempre e con attenzione....

Adesso mi sono tolto il prurito degli scambiatori.... vediamo cosa succede.. se non lo avessi fatto mi rimaneva il tarlo... stanno rimontando quello di sx... e poi cominciano quello di dx che scalda un filino in piu'...

Quello di sx cmq era da pulire.. anche se non era messo in maniera drammatica.. vediamo quello di dritta cosa racconta.

A mio avviso nessuno li ha mai puliti dal dicembre 2007 quando la barca e' stata varata.... male non gli ho fatto e se anche vedo le lancette un filo piu' basse.. ho guadagnato moltissima serenita'... se invece le temperature rimarranno identiche comincero' a pensare per quale ragione non riescono a raffreddarsi abbastanza anche con gli scambiatori appena puliti.

Ma dentro di me ho gia' deciso da quando ho fatto il primo giro con questa barca... quei frullini sono un pericolo ed un rischio.... quando finira' il leasing me li tolgo dai coglioni e mi prendo una barca seria.. se ne avro' le possibilita'..

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonatemi. Ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
avatar
nautius
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 15876
Età : 51
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Carnevali 130 cat acert C7 465 cv x2
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da nautius il Gio 18 Giu 2015 - 13:10

Nino devi tenere conto che SOPRATTUTTO in itaGlia la responsabilita' delle persone e' molto difficile accertarla.. e chi fa' queste perizie lo sa' bene... viene... perde un'ora e si porta a casa dai 600 ai 1000 € sempre che non sia riuscito a chiederti anche di piu'... che gliene fotte a lui??? che sia autorizzato non cambia molto se e' disonesto e incapace e in malafede e' solo una etichetta... inoltre spesso i corsi li fa' uno solo e bisogna vedere chi ti hanno mandato.

Felix e' estremamente preparato, non lo ho mai visto lavorare...perche' comanda i ragazzi che ha sotto.. ma e' costantemente aggiornato, non solo sui vp ma anche sui miei pur non avendo la concessione... e ho scoperto che ha le mani in pasti e una altissima professionalita' anche su altri tipi di impianti....

E' un teorico viene in barca... controlla e fa' la diagnosi che 90 su 100 e' giusta.. poi ha addestrato 3 o 4 ragazzi che sotto la supervisione eseguono i lavori e sono dei muli da soma...

Questa gente e' ricercata e a volte difficile da contattare.. ma e' tutta esperienza... poi si capisce che e' meglio fare una telefonata in piu' e stare sereni... io ti avevo consigliato la persona giusta.. ci sei arrivato troppo tardi.

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonatemi. Ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
avatar
nautius
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 15876
Età : 51
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Carnevali 130 cat acert C7 465 cv x2
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da Ospite il Gio 18 Giu 2015 - 13:12

Nautius, in tutta questa faccenda degli scambiatori, ci sono diversi risvolti che preferisco non scrivere qui. 
Magari quando ci vediamo ti diro'.
E comunque, non e' tutt'oro cio' che luccica  occhiolino

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da nautius il Gio 18 Giu 2015 - 14:28

Meglio di no, nella vicenda sono coinvolte persone che conosco e non voglio ne sapere ne schierarmi verso una parte o l'altra.

Importante e' che hai risolto, e sono convinto che un lavoro fatto da Feliks sara' molto difficile ti deludera'.. certo si fara' pagare... purtroppo non e' a buon mercato... ma i prezzi sono allineati con l'itaGlia e la differenza e' che con lui sei certo che i lavori te li fa' e non fa' finta!!

In questo momento sta' montando PERSONALMENTE gli scambiatori del mio motore di sx e poi smontera in prima persona quelli del dx perche' vuole vedere direttamente come sono le cose e darmi risposte certe sui miei problemi.

Tieni conto che a quanto mi dicono prende le chiavi in mano una volta all'anno e sapere che lo sta' facendo sulla mia barca mi da' serenita' per lo meno.

Poi ognuno si fa' le sue idee... e conta anche il rapporto che si instaura tra persone, che spesso fa' cambiare anche in maniera radicale il comportamento e i rapporti.. per cui della stessa persona si puo' essere soddisfatti o insoddisfatti ma quello che conta sono i RISULTATI... e permettimi... un meccanico che fa' una perizia e non si accorge di uno scambiatore bucato e' da depennare dalla lista di chi monta sulla barca.... mi sono segnato il nome... grazie alla tua esperienza se dovesse l'ultimo meccanico sulla faccia della terra mi smonto i motori da solo Wink

_________________
Claudio e' nautius!!   *******LA PIU' GRANDE PASSIONE E' IL MARE*******

La terra, quella è una nave troppo grande per me. È un viaggio troppo lungo. È una donna troppo bella. È un proumo troppo forte. È una musica che non so suonare. Perdonatemi. Ma io non scenderò.

Danny Boodman T.D. Lemon Novecento
avatar
nautius
Admin
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 15876
Età : 51
Localizzazione : luminosa serenissima repubblica
Barca e motori : Carnevali 130 cat acert C7 465 cv x2
Porto/Marina : Izola Slovenia
Data d'iscrizione : 25.09.07

Tornare in alto Andare in basso

default Re: i patemi d'animo

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum